"Perché ti ho messo al mondo"

"Perché ti ho messo al mondo" - Stefania Bonomi

 

Quattro voci di  donne i cui destini, in trent’anni di vita,

si incrociano per confluire e ritrovarsi dentro a uno stesso dramma:

quello della mancanza di saldi punti di riferimento.

Quattro donne la cui vita gravita intorno a

quella della figura maschile di Gregorio.

Marito infedele, padre assente, uomo problematico

ed ego riferito a cui il potere del denaro

ha tolto l’anima degli affetti e dei sentimenti

Quattro donne che si sono chieste e si sono sentite chiedere 

Mamma… perché mi hai messo al mondo?”

Quattro donne che a questa domanda cercano, 
per tutta la  vita, di dare una risposta.  
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
            
 
          



 
Trailer del Libro

Scrivi a Stefania Bonomi

Scrivi a Stefania Bonomi - Stefania Bonomi

  

Se desideri scrivere a Stefania Bonomi

manda una tua e-mail a  

sb.scrittrice@gmail.com

 

 

 

Trailer della presentazione del Libro

Intervista a Stefania Bonomi

Ultimo lavoro... Poeti e Poesie - La PAURA

 

 

LA PAURA

Regni sovrana nel mio pensiero vagante,
 

Sei nascosta furtiva dentro ai miei ricordi imbellettati di incerti sorrisi,
 

Sei la parola che non riesco a dire,

un veleno che si insinua nel sangue,

centrifugata insieme ai ricordi più accesi,
 

Sei testimone del mio vagare nella trasformazione del mondo e della materia.
 

Sei nascosta dentro lo sguardo di un uomo che non allunga la mano nel timore di perderla.
 

Governi sovrana nella ricerca spasmodica della mia solitudine,

ti nutri dei suoi spazi vitali,

dei suoi silenzi assordanti,

di un respiro controllato,

di un veleno necessario.
 

Sei il presente di un momento di fuggevole serenità,

secondina di sonno inquieti e di ansie ingiustificate.
Sei la mia amica nemica,

testimone scomoda degli anni vissuti e di quelli che verranno.
 

Sei la mia coinquilina silente,

il mio cuore senza battito.
 

Sei quest'onda che muore sulla battigia di una notte infinita.

                                                                                             DI STEFANIA BONOMI